Introduzione

Il programma LIFE, lanciato nel 1992, è l’unico fondo UE interamente dedicato agli obiettivi ambientali e climatici. Ad oggi, ha cofinanziato oltre 4500 progetti con un contributo totale dell’UE pari a circa 5,9 miliardi di euro, presentati da imprese (in particolare PMI), enti pubblici e altre organizzazioni. Il 1° giugno 2018, la Commissione europea ha proposto un regolamento che istituisce un nuovo programma LIFE per il 2021-2027 volto a:

  • contribuire al passaggio verso un’economia pulita, circolare, efficiente dal punto di vista energetico, a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici, anche attraverso la transizione verso l’energia pulita
  • proteggere e migliorare la qualità dell’ambiente
  • arrestare e invertire il processo di perdita di biodiversità, verso uno sviluppo sostenibile

A seguito dell’accordo politico con i negoziatori del Parlamento, il 17 dicembre 2020 il Consiglio ha adottato il regolamento che stabilisce il Quadro Finanziario Pluriennale dell’UE per il 2021-2027, che fissa la dotazione finanziaria del nuovo programma LIFE a 5,4 miliardi di euro a prezzi correnti.

Il testo della proposta sul regolamento LIFE, che riflette l’accordo provvisorio, è stato approvato dal COREPER il 13 gennaio 2021.

Il Comitato ENVI ha approvato l’accordo provvisorio il 15 gennaio 2021.

Il 16 marzo 2021, il Consiglio ha adottato la sua posizione in prima lettura. Ora il Parlamento europeo deve approvarla in seconda lettura, plausibilmente il 26 aprile 2021.

Il 29 aprile 2021 il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva l’accordo con i Paesi UE su LIFE. Per i finanziamenti, la Commissione dovrebbe dare la priorità ai progetti che, tra le altre cose, hanno un chiaro interesse transfrontaliero, il più alto potenziale di replicabilità e di adozione (nel settore pubblico o privato), o di mobilitare i maggiori investimenti. LIFE promuoverà anche l’uso di appalti pubblici verdi.

Work Programme

L’adozione del Programma di lavoro pluriennale con decisione della Commissione europea è attesa tra giugno-luglio 2021.

Call attive

Tutte le sintesi pubblicate nella pagina sono redatte dallo Staff del ProMIS